Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /273

Buon 25 Aprile a tutti i frequentatori del progetto “FotografiaErrante”. Questa sera della giornata di commemorazione della liberazione dal nazifascismo la dedichiamo alla presentazione di uno splendido pezzo realizzato, da una parte importante dei bambini del mondo, per tutti i bambini del mondo. Siamo in via Giuseppe Mirri, bordo estremo di Casalbertone, il quartiere istituzionale è il Collatino; in via Giuseppe […]

Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /272

Il Murale al Giorno di oggi siamo andati a fotografarlo, fresco di realizzazione, al lago ex Snia, ricordate? L’unico lago sorgivo di Roma, Quello nato a seguito della rottura della falda acquifere dell’Acqua Bullicante causata dalla oscura speculazione edilizia dei palazzinari romani. Grandi festeggiamenti perché questo è il primo murale realizzato all’interno dell’area di pertinenza […]

La Rampa Prenestina /8

Ultimo giorno di visita alla Rampa Prenestina; ci gustiamo gli ultimi pezzi esposti sulla parete interna della spirale. Una particolarità: la spirale sotterranea, nella quale noi abbiamo trovato solo 2 pezzi,era l’area dove si svolgevano i vari eventi che si sono succeduti nel tempo. Tutte le pareti, che noi abbiamo trovato imbiancate di recente, sono state nel tempo utilizzate come […]

Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /271

Il Murale al Giorno di oggi 22 Aprile lo abbiamo scovato sotto il ponte della fermata Metro S.Paolo della linea B, in via Giustiniano Imperatore. L’artista è “CQUTA”; l’opera, uno dei suoi caratteristici personaggi che di solito scortano eleganti esercizi calligrafici. Le espressioni dei puppets di CQUTA ogni volta lasciano trapelare uno stato d’animo particolare, ora sornione, ora […]

La Rampa Prenestina /7

Settimo appuntamento con la Rampa Prenestina; scendiamo rapidamente gustandoci le opere esposte sulla parete interna della elegante spirale camionabile. Dopo una serie di coloratissime opere, alcune delle quali non perfettamente conservate, che ora vediamo: incontriamo quattro pezzi che risaltano, e per la loro mono-cromaticità in bianco e nero, e per le firme, arcinote nel campo della street […]