Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /308

Il murale al giorno di oggi lo abbiamo incontrato a Trastevere, in via Natale del Grande, esposto sulle porte delle uscite di emergenza di quello che una volta fu il cinema più importante del Rione. Lunga è la storia recente di questa sala cinematografica; compendiando il tutto in poche parole, l’America, con la crisi delle sale cinematografiche conobbe un rapido declino e la successiva chiusura. Caduto nelle grinfie dei palazzinari romani fu destinato a diventare un grande garage con annessi miniappartamenti. Occupato dai giovani del quartiere che volevano farne un grande centro di aggregazione sociale aveva cominciato a dispensare cultura alla gente. I biechi interessi di affaristi senza scrupoli ne hanno ottenuto lo sgombero coatto ed ora il cinema America corre verso il suo infame destino.

Ma fin che si può si continua a fare cultura; i muri che restano sono per ora diventati la vetrina espositiva per molti artisti che con regolarità vi attaccano le loro opere.

Questa volta è il turno di Rigo Leon Herrera, giovane artista cubano; il pezzo esposto è una libera interpretazione della sua opera originale dal titolo “Hitchcock Vertigo” un 40X60 mix media in wood; ora ve la mostriamo:

308a

l’opera di Rigo Leon Herrera

308b      308c

i due componenti

308e

308f

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.