Outdoor 2016 /1

Iniziamo questa sera il viaggio attraverso il secondo appuntamento istituzionale di FotografiaErrante che durerà più di una puntata; siamo andati a vedere in anteprima ciò che ci offriva Outdoor Festival 2016 che quest’anno si tiene, per la seconda volta consecutiva, dentro le mura della ex caserma dell’Esercito di via Guido Reni, al quartiere Flaminio, proprio davanti al MAXXI, il grande museo romano dell’arte del XXI secolo. Grande protagonista a farla da padrona, come nelle sei edizioni precedenti è il muro e l’interazione che l’artista del futuro riesce a stabilire con esso. Abbiamo incontrato una vecchia conoscenza del progetto FotografiaErrante, HoNeT (di lui abbiamo presentato i pezzi realizzati all’interno della fabbrica misteriosa (http://www.fotografiaerrante.com/2016/09/22/nella-fabbrica-misteriosa-13/) Le sue opere su due grandi pareti presentano vari personaggi, da Madonna, alla disperata ricerca di Susan, a Prince, dalla Falce  al Black punk, da Anubis, il guardiano del tempio, al Dandy nero.

11-1

11-2

11-3      11-4

11-5      11-6

___________________________________

Il secondo artista è Alex Fakso, il connubio perfetto fra street e fotografia. Lui, per immortalare i suoi pezzi si munisce di macchina fotografica, diventando il diretto narratore  di se stesso in primo luogo e poi del mondo writing che lui frequenta (parliamo degli inizi degli anni novanta del secolo scorso). Ha realizzato vari libri  di narrazione fotografica del grande universo dei graffiti viaggiando attraverso tutte le grandi città del mondo. Le sue fotografie e l’originalissimo modo di esporle fanno sì che esse stesse diventino veri e propri pezzi di street art. Ecco una breve sequenza di alcuni pezzi da lui presentati all’evento Outdoor:

 11-7

11-8      11-9

11-10      11-11

11-12      11-13

11-14      11-15

11-16

11-34      11-35

Tag in libertà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.