Edificio Fleming /21

Questa grande e mastodontica fabbrica abbandonata meriterebbe maggiore attenzione da parte nostra; invece ci troviamo sempre a dover rincorrere le novità che vi compaiono, presentarle trascurando spesso pezzi apparsi silenziosamente o trovati, essendo lì praticamente da sempre, in quel labirinto che sono i suoi fabbricati a volte difficilmente perlustrabili per presenza di rifiuti a cumuli, di vegetazione spontanea sempre più aggressiva, di abitazioni improvvisate di senza tetto nonché di pericolose trappole fatte di buche aperte su sotterranei anch’essi stracarichi di immondizie più disparate. E come al solito, questa sera ci troviamo a presentare ai frequentatori del progetto FotografiaErrante l’invasione pacifica avvenuta recentemente ad opera di tre amici writers, cui si è aggiunta dopo qualche giorno la timida presenza di Pier the Rain. Promettiamo che nell’imminente dedicheremo un’altra visita a questo luogo carico di pathos per vedere quali altri pezzi sono custoditi nei suoi meandri. Buona visione!

Delta

Hos

Ivan Fornari

dove sono esposti

___________________________________________

i volti di Pier the Rain

      

in primo piano

________________________________

Ecco infine un pezzo scovato in quello che prima era un privè di un residente temporaneo; porta i segni del tempo ma anche quelli della sua bellezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.