Attraverso i Quartieri di Roma /5

Facciamo una veloce escursione nel più piccolo quartiere di Roma, il Salario, racchiuso fra tre importanti vie della nostra città: via Salaria, via Nomentana e viale Reegina Margherita; è esteso meno di mezzo chilometro quadrato. Nonostante ciò, complice la presenza nel suo territorio del Museo Romano di Arte Contemporanea (MACRO), esso pullula di cultura di strada, privilegiato da alcune firme eccellenti dell’arte sperimentale cittadina che vi espongono con una certa frequenza. Ecco una carrellata di pezzi registrati nel corso della stagione estiva quando Roma si era svuotata ed era gradevole scorrazzare per le strade semi-deserte a bordo della nostra bicicletta.

Iniziamo con due pezzi apparsi in via Sulpicio Massimo realizzati dal “Collettivo Novecento” nelle persone di Elia Elia e Leonardo Crudi

l’esposizione

     

Leonardo Crudi                                                                                                   Elia Elia

_____________________________________________

Andiamo ora in via Nizza, quella del MACRO; su una tabella metallica adibita a spazio pubblicitario di proprietà del Comune di Roma, il misterioso (ma per noi non tanto) Zibe espone uno splendido ritratto di uomo realizzato (e qui azzardiamo una tecnica, ma forse sbagliamo) con uno stencil su poster; ecco il pezzo:

il pezzo di Zibe

il muro espositivo

      

passaggi

_______________________________________

Pochi passi sono sufficienti per raggiungere via Reggio Emilia; proprio all’angolo di questo stesso palazzo c’è un’altra tabella pubblicitaria, in tutto e per tutto simile a quella utilizzata da Zibe. Questa è stata usata da JBRock per esporre uno di quei grandi “faccioni” carichi di pathos; eccolo!

il pezzo di JBRock (per i meno attenti evidenziamo che la firma dell’artista è contenuta in quel riquadro rosso posto sulla fronte del personaggio)

il muro espositivo

_________________________________

Allunghiamo per via Reggio Emilia e ci avviciniamo a via Nomentana; li fra due enormi vetrine c’è, forse da sempre, un pezzo di Lex e Sten:

il pezzo

_______________________________

L’ultimo pezzo di questa sera lo andiamo a scovare nella vicina via Cagliari; sta anch’esso su una tabella pubblicitaria istituzionale; si tratta di un breve esercizio calligrafico “Sei mejo te” di JBRock:

     

pezzo e sostegno espositivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *