A zonzo con Dante e Virgilio – 9

Oggi è la volta di parlare delle Furie e degli eretici. Lo faremo con DesX, nostra vecchia conoscenza, che ha dipinto il suo pezzo sulla campana che si trova in via del Forte Braschi, proprio dall’altra parte della strada rispetto al pezzo di Gaia Kiddo di cui abbiamo parlato ieri.

Dantescamente parlando, i due, lui e Virgilio stanno aspettando l’occasione propizia per entrare nella citta di Dite, dove sta il sesto Cerchio. Nel frattempo appaiono le tre Furie, sporche di sangue con al posto dei capelli dei serpentini. Loro sono Megera, Tesifone e Aletto, che si squarciano il petto con le unghie. Invocano Medusa per pietrificare Dante che immediatamente si copre gli occhi.

Con l’unghie si fendea ciascuna il petto; 
battiensi a palme, e gridavan sì alto, 
ch’i’ mi strinsi al poeta per sospetto.

Ed ecco DesX che cogliemmo mentre era intento a dar di capelli serpentini alle sue Furie!

Aggiorniamoci sugli eventi Infernali mentre DesX porta a compimento la sua opera. Arriva il messo celeste che con un semplice tocco di un bastoncino, apre la porta della città di Dite e ammonisce severamente i diavoli. Le anime degli iracondi si dileguano in un battibaleno.

Come le rane innanzi a la nimica 
biscia per l’acqua si dileguan tutte, 
fin ch’a la terra ciascuna s’abbica, vid’io più di mille anime distrutte 
fuggir così dinanzi ad un ch’al passo 
passava Stige con le piante asciutte

_________________________________________________________

Ed eccoci al giorno successivo, quando torniamo sul posto il pezzo è terminato. Ora ce lo gustiamo tutto facendo con tre immagini un bel giro attorno alla campana.

fronte del marciapiede

Entrati a Dite, Dante e Virgilio incontrano gli le tombe degli eretici; da queste escono fiamme che bruciano le anime di questi, più o meno, a seconda della gravità della loro eresia.

Ed elli a me: «Qui son li eresiarche 
con lor seguaci, d’ogne setta, e molto 
più che non credi son le tombe carche.

_____________________________________________

E ora due particolari del pezzo,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.