Viaggio attraverso il Quadraro /13

Oggi parliamo dello street artist Maupal, al secolo Mauro Pallotta, oggetto, nella primavera scorsa delle attenzioni del cosiddetto “Decoro Urbano” di Roma che si prodigò per rimuovere un suo poster affisso in via Plauto, rione Prati, che presentava un insolito Papa Francesco nelle vesti del “Superpope”. MA non tutti i mali vengono per nuocere; quella azione sconsiderata di ottusismo culturale portò all’attenzione di tutti le capacità di questo street artist che da allora gode di fama internazionale. Orbene, Maupal in questi giorni ha realizzato, nell’ambito del progetto Mu.R.O. un murale dagli argomenti molto attuali. Il suo lavoro mostra una lupa (quella mitica legata alle fantastiche origini di questa nostra città) che si morde la coda ed i due fratelli fondatori, Romolo e Remo, che abbandonano la città. I due ragazzi sembrano aver preso coscienza di vivere in una demenza collettiva e che i Romani siano ormai un popolo che non è più consapevole di quello che è la bellezza che gli appartiene e che non ha più coscienza di essere a Roma che è il centro del mondo. Sconsolati pertanto salpano per altri lidi.

DSC_1004-Modifica

l’opera

alcuni scatti della fase realizzativa con l’artista al lavoro:

_MG_5651    _MG_5666

 _MG_5664    _MG_5644

E per finire, il murale nell’ambiente:

DSC_1006

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.