Shanghai

Questa sera, 24 marzo, iniziamo un non breve viaggio in una zona del quartiere XX Ardeatino, VIII municipio di Roma. Ci rechiamo a Tormarancia per renderci conto di persona del grande intervento di realizzazione di un grosso numero di murales da parte di altrettanti artisti sulle facciate dei palazzi dell’Ater, le case popolari.

In quel luogo, alla fine degli anni ’20 del secolo scorso, i romani espulsi dal centro della città a seguito dei primi sventramenti e gli immigrati dal sud Italia richiamati nella capitale dal miraggio di un futuro migliore, costruirono quello che era un vero e proprio ghetto (dove la microcriminalità era molto diffusa) fatto di baracche di legno e cartone, sovraffollate da famiglie numerose, e ralizzate su terreni che con le prime piogge divenivano una palude. Per questo la zona venne chiamata “Shanghai”.

L’evento, organizzato da una galleria romana di arte contemporanea e patrocinato, a vario titolo, da VIII municipio, l’azienda romana per la mobilità, da una società di comunicazione e design e da una società produttrice di vernici, si è sviluppato nel corso degli ultimi tre mesi ed ha portato una ventata di novità nel piccolo agglomerato:  in qualsiasi ora del giorno è ormai certo incontrare, dentro i vialetti del comprensorio, numerosi visitatori, anche stranieri che, con il naso all’insù, osservano interessati i grandi muri dipinti con le più svariate opere. Ora, come perfetti turisti del bello e della novità, lo facciamo anche noi iniziando, almeno per questa volta, dai primi due artisti che hanno realizzato le loro opere.

Il primo è Mr. Klevra, l’artista dei santi e delle madonne e di quest’ultima, onorevolmente chiamata di “Shanghai” ha realizzato, sulla parete di un palazzo, la sua immagine.

 DSC_0660

l’opera di Mr. Klevra

_MG_4272     _MG_4678

la fase realizzativa

                                                                      DSC_0662

Il secondo artista di cui mostreremo ora l’opera è Diamond, uscito dall’Accademia di Roma, attivo dai primi anni novanta come Writer, in forte connubio con altri due street artist che hanno fatto la storia in questa nostra città, JBRock e Greco. Questa è l’elegante opera da lui realizzata per questo evento:

DSC_0705

l’opera

_MG_4344     _MG_4283

primo piano dell’opera                                               Diamond a colloquio con la sua creatura

                                                                       DSC_0706

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.