Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /198

Luis Gomez de Teran; di lui abbiamo presentato “Il sacro ed il profano” opera doppia realizzata sul muro che incornicia l’ingresso della metropolitana alla fermata S.Maria del Soccorso, estrema periferia est di Roma sulla via consolare Tiburtina (Atac e dintorni /4 del 27 marzo scorso).

Non più di quindici giorni fa, Gomez si è rintanato in uno di quei posti misteriosi che sempre più vengono ambiti dagli street artist che, rifuggendo il clamore di una street art sempre più di moda, li considerano veri e propri luoghi di riflessione artistica. Noi ci siamo recati in quel posto; ci siamo arrampicati fin sulla torre ed abbiamo scorto, al di là di  un’inferriata, una principessa imprigionata:

198a

Incantati da quella visione ci siamo prima avvicinati per meglio cogliere quell’espressione triste assunta da quel volto etereo;

198b

e di corsa siamo andati alla ricerca di un ingresso che ci permettesse di vedere senza ostacoli di sorta quella fanciulla…….. triste e pensierosa, prigioniera in quella torre di quel castello sospeso nello spazio e nel tempo.

198c

Finalmente entrati nel locale riusciamo ad apprezzare in tutta la sua bellezza questo piccolo capolavoro di Gomez!

198d

l’opera

198f

incorniciata nell’ambiente

198ebis

primo piano sulle alte luci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.