Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /201

Il maestro JBRock è tornato prepotentemente alla ribalta! Oggi abbiamo scovato tre sue opere, tre di quelle facce cui ci ha abituato negli ultimi tempi; volti seri privi di sguardo ma con un segno distintivo che li accomuna e sembra li voglia costringere a sorridere.

I primi due volti accompagnati da un doppio accenno calligrafico son messi in mostra sulla parete esterna del Villaggio Globale, per l’esattezza sul lungotevere Testaccio dove va a morire a ridosso delle mura Aureliane, sotto il ponte ferroviario della stazione Ostiense. Ovviamente siamo nel XX Rione di Roma, per l’appunto Testaccio.

201b

il primo volto

201c

protetto da due accenni di lettering

201a

il secondo volto

201d

una visione d’insieme

201e

in un campo più largo

Il terzo volto è in mostra in quel salone espositivo che è il parcheggio della fermata, della ferrovia FR1, di Villa Bonelli, dove le opere si accavallano ad un ritmo frenetico.

201f

il volto di Villa Bonelli

201g

piazzatosi a margine di un preziosissimo esercizio trivalente di Lettering come se volesse proteggerlo da misteriosi incursori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.