Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /468

Il murale al giorno di oggi 14 ottobre lo siamo andati a trovare sul Lungotevere in Augusta, a due passi da Ponte Regina Margherita e da piazza del Popolo. Lì in un minuscolo giardino pubblico, trattato male come tutti gli altri della città, sulla parete di un circolo Canottieri, Leonardo Crudi ed Elia Novecento hanno esposto due loro lavori. In particolare, il poster di Leonardo ha il compito di pubblicizzare la sua mostra “Bandiere” che si tiene fino a martedì 16 in piazza di Porta S.Giovanni. Il lavoro dell’artista è incentrato sulle personalità del Bauhaus che, nel periodo intorno agli anni 20 e 30 del secolo scorso ebbero contatti con le avanguardie artistiche russe. Condivide il muro, come sempre, Elia Novecento con una sua “Porta richiudibile”. Ecco i pezzi:

      

Leonardo Crudi                                                                                           Elia Novecento

sul muro

nel giardino abbandonato

________________________________________

Poco lontano, durante il nostro viaggio di rientro, in via Maria Adelaide, abbiamo trovato altri loro due pezzi, probabilmente li da diverso tempo in quanto cominciavano a presentare i segni del tempo e delle mani lunghe. In apparenza i due pezzi sembrano voler caldamente invitare il viandante a vedersi un bel film datato 2015, di Claudio Caligari, dal titolo “Non essere cattivo” che fu candidato al David di Donatello 2016 quale miglior film e comunque si portò a casa l’altrettanto prestigioso David per il miglior suono. Fu l’ultimo suo film; nel 2015 ci ha lasciato. Ecco i due pezzi:

      

Leonardo Crudi                                                                         Elia Novecento

      

un po’ d’ambiente (notare nell’immagine di destra, fra il poster e l’ombra, quell’accenno di volto dovuto alle crepe dell’intonaco)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.