Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /597

Oggi scoop! Andiamo in un centro di aggregazione sociale del popoloso quartiere di Centocelle per vederci un nuovissimo spettacolare pezzo realizzato da uno street artist comasco.

Lui è Tilf, vecchia conoscenza del progetto FotografiaErrante; abbiamo presentato, nell’ormai lontano 2014, due suoi pezzi custoditi uno al MAAM, lo storico Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz, l’altro al Red Lab, altro centro di aggregazione sociale che sta al Quarticciolo. Anche di queste due ultime realtà colturali abbiamo lungamente disquisito sempre nel 1914. Per fare una retrospettiva dei pezzi custoditi in questi luoghi è sufficiente fare le opportune e molto semplici digitazioni sul menu della nostra pagina.

Veniamo ora al pezzo che in questi giorni ha visto la luce per mano di Tilf; siamo al “100celleAPERTE” una realtà sociale ben organizzata che fa cultura dove ce ne è molto bisogno; siamo in uno dei quartieri più popolosi di Roma, Centocelle, due chilometri quadrati e 65.000 abitanti (densità abitativa superiore a quella di tutte le città cinesi).

Abbiamo trovato Tilf, alcuni giorni fa, intento a calcolare visivamente gli spazi a sua disposizione e a tracciare le prime bombolettate su due pareti di un manufatto che sta nel giardino del 100celleAperte. Lo abbiamo seguito poi per un paio di giorni mentre il suo pezzo prendeva corpo. Ecco alcuni scatti del tragitto fatto insieme a Tilf.

Il secondo giorno, l’opera prende forma e spicca dirompente lo stile inconfondibile di Tilf; compare quel numero infinito di festoni fatti di piccole linee ossessivamente tracciate, tutte uniformi, dentro cornici curve, rettangolari, ovali. La sensazione che noi proviamo e quella di essere catapultati nel tempo e nello spazio a contatto con una civiltà precolombiana.

Ed eccoci a raccontare il pezzo finito di Tilf; ci sono voluti tre giorni per terminarlo e sono stati spesi veramente bene. Ecco l’opera!

il pezzo di Tilf

Ora vedremo le due pareti, di fronte, una per una. Vedremo due immagini antropomorfe; due volti usciti dall’immaginario dell’artista.

visione d’ambiente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.