Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /83

Oggi 25 ottobre, facciamo visita in uno dei centri di aggregazione sociale della periferia romana, andiamo al “Laboratorio Sociale Autogestito 100 Celle”, in viale della Primavera, nel quartiere Prenestino_Centocelle di Roma.

La struttura che ospita i Laboratorio sociale è un casale espropriato a suo tempo per pubblica utilità ma che rimase nelle mani del proprietario per lungo tempo fino a quando con un’azione pubblica di riappropriazione sociale fu restituita all’uso della collettività. Fra le molteplici iniziative ed attività che si tengono nel centro in date prestabilite citiamo:

un mercatino biologico alimentare ed artigianale “Il mercato che vorrei”, la ciclofficina,  Ort@maestra, un orto sinergico e tradizionale didattico, la Milonga popolare, la sala da thè, la taverna del Casale, laboratori di tango, kung fu, danze orientali, Tai chi chuan, teatrale per bambini.

Fiore all’occhiello del centro è poi la biosteria “Saltatempo” dove sembra si possano gustare piatti sapientemente cucinati nell’ambito della più rigorosa tradizione  popolare italiana. Particolare attenzione viene posta nella preparazione di piatti senza sostanze animali e nel considerare l’acqua come bene comune pubblico offrendo solo acqua di rubinetto.

All’interno biosteria ci sono alcune opere di street art; quella che noi riteniamo possa rappresentarle tutte ve la presentiamo; è un superbo ritratto di Carl Marx realizzato da Aladin di cui abbiamo avuto spesso occasione di ammirare le opere in questo progetto. Per questa occasione Carlo Marx indossa una maschera antigas per filtrare allegoricamente gli aspetti della vita contemporanea perché tutto ciò che ci circonda non è mai come vorrebbero farci credere.

2014-10-25

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.