Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /90

Oggi, domenica 2 Novembre, abbiamo fatto un salto in via dello Scalo S.Lorenzo a Roma e siamo andati a visitare Outdoor Festival _ Moving Forward ambientato in un grosso agglomerato di archeologia industriale di cui Roma è dotato: la ex Dogana dello scalo ferroviario di S.Lorenzo, anch’esso ormai fuori uso e riconvertito in deposito dei Treni Eurostar di Trenitalia. In attesa di essere lasciata al suo infame destino che sembra essere quello della ignobile demolizione per fare spazio a chissà quale altra ignobile speculazione edilizia che solo i palazzinari romani sanno imbastire, a questo splendido edificio, che si presterebbe egregiamente a diventare, per esempio, un perfetto museo di arte contemporanea alla stregua del MAAM di via Prenestina 913, è stato concesso di ospitare questo evento di street art pura. Ed evento straordinario nell’evento è quello che hanno accettato di lavorare al chiuso, entro quattro mura, anche se immense, anche i Writers, quelli che nel mondo della Street Art noi amiamo definire i “Lettering”. Lo hanno fatto comunque rimarcando il loro stato con un escamotage che successivamente vi diremo. In attesa di un esaustivo reportage fotografico sull’evento vi mostriamo quindi, in anteprima, proprio due piccoli particolari delle opere dei Writers Brus ed Hoek e Ike presenti all’Outdoor Festival:

 090a

particolare dell’opera di Brus

090b

particolare dell’opera di HoekIke

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.