Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /135

Anche oggi ci soffermiamo su Ota, la giovane street artist che l’altro giorno abbiamo incontrato al parco delle Energie; complice una soffiata del nostro informatore, stamattina ci siamo recati in bicicletta, stante la splendida giornata primaverile che solo Roma può offrire nel mese di febbraio, a S.Lorenzo, sala espositiva per eccellenza delle avanguardie eccellenti della street art; li abbiamo trovato tre piccoli poster realizzati dalla nostra Ota; si tratta di uno dei suoi personaggi emblematici, questa volta un po triste, appartenente al mondo parallelo dell’immaginario umano. Il primo lo abbiamo trovato in via dei Vosci:

135a

l’opera

135b

la cornice

Il secondo lo troviamo in piazza dei Sanniti, su una porta in ferro, di servizio del vecchio cinema/teatro oggi occupato per impedire che ne venga fuori la solita sala bingo o qualche locale commerciale, quando nel quartiere c’è tanto bisogno di centri di aggregazione sociale.

135c

l’opera

e qui l’abbiamo trovata in ottima compagnia di una perla di C215:

135e     135d

Il terzo poster lo abbiano scovato in via degli Ernici, questa volta solitario e per di più aggredito dal solito automobilista cafone (ci scusiamo per la scarsa qualità dell’immagine):

135f

l’opera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.