Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /154

Questa sera restiamo al centro di Roma, cambiamo solamente Rione, lasciamo Campo Marzio, entriamo a sud nel Rione  Trevi e percorriamo d’un fiato il traforo Umberto I; attraversiamo via Nazionale e ci immergiamo nel I Rione di Roma: Monti. Lì, in una strada abbastanza battuta, se siete veramente curiosi ed attenti osservatori dell’ambiente, sicuramente avrete la fortuna di incappare con la vista nelle finestre di Borondo; ci sono due persone rigorosamente graffiate nei vetri, probabilmente un padre ed un figlio adolescente, che sembrano dialogare fra loro. Per fortuna del viandante le persiane che incorniciano quelle finestre sono, a quanto pare, perennemente aperte.

154a

le opere

154b    154c

il contesto ambientale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.