Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /165

Questa sera vogliamo presentavi un murale, anzi due ma che messi insieme danno un risultato all’ennesima potenza ed ora lo verificherete anche voi.

Antefatto: una piovosa giornata di maggio del 2014, durante una delle nostre escursioni, visitando, nel quartiere Ostiense, il tratto di lungotevere di fronte al nuovo ponte pedonale sul Tevere cosiddetto della Scienza ma intitolato a Rita Levi Montalcini, lungo il muro di recinzione di quel grande mausoleo di archeologia industriale che è tutta l’area del gazometro con annesse centrali elettriche di inizio XX secolo, abbiamo trovato questa opera di Lettering, evidentemente in corso di realizzazione ma che già traspariva una sua di pregevole fattura:

165e

tornati  sul sito dopo qualche mese finlmente il murale si stagliava in tutta la sua spettacolarità; siamo verso la fine di settembre:

165a

A novembre, affianco a quell’opera, lo street artist Groove ha pensato bene di realizzare una delle sue magistrali opere. Di questo prolifico ed originalissimo artista abbiamo parlato disquisendo dei “Ponti di Dragona”, dello “Spin Time Lab”, ed in  numerosissimi “murali al giorno”. Questa è la sua opera:

165b

di cui questo è un suo particolare:

165c

Veniamo ora al dunque; se facciamo un campo lungo su quel muro dove sono esposte le due opere di cui abbia trattato possiamo ben vedere il risultato estetico che, insieme, sono in grado di dare. Invitando chi può a recarsi sul sito per godere appieno di questa perla di arte contemporanea, noi nel nostro piccolo, ve la mostriamo.

165d

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.