Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /212

Riprendiamo stasera la serie “Un murale al giorno” lasciata anch’essa in disparte per troppo tempo; l’ultima esposizione risale al 23 settembre scorso. E lo facciamo alla grande presentando un’opera di Luis Gomez de Teran, sublime come lui ci ha abituato da tempo, fin da quando quel giorno affrescò le pareti che incorniciano l’ingresso alla metropolitana nella fermata S.Maria del Soccorso della linea B di Roma. Siamo al Trullo, nell’ambito del grande progetto, messo in cantiere dai residenti, per riqualificare culturalmente quel quartiere di Roma carico di storia popolare. Nato a cavallo fra le due guerre, il quartiere fu usato temporaneamente per ospitare il cittadini sgomberati nel Rione Alessandrino quando furono demolite le loro case per costruire via dell’Impero (divenuta poi via dei Fori Imperiali), in attesa della loro definitiva deportazione al Quarticciolo e zone limitrofe che formarono infatti il nuovo quartiere Alessandrino.

212c

l’opera di Gomez

212d     212e

Work in progress

212f

piano americano

212g

incontro ravvicinato

212b               212a

con la gente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.