Nella Tana del Gruppo TNT /2

E’ arrivato il momento di svelare l’arcano! Il luogo dove ci siamo intrufolati ieri e di cui difficilmente riusciremo a trovare l’uscita è il Covo della TNT Crew; lo chiamiamo “Tana” perché diversi anni fa ci gustavamo settimanalmente le avventure di un omonimo gruppo, ideato dalle menti rivoluzionarie di Luciano Secchi (mente) e di Roberto Raviola (matita), in arte rispettivamente Max Bunker e Magnus, il Gruppo T.N.T. che si riuniva per l’appunto nella Tana. Al gruppo di cui le avventure erano narrate nel fumetto Alan Ford, aderivano i più riusciti detectives  che mente artistica avesse mai partorito, dal bello ed ingenuo Alan Ford al coordinatore ciccione attempato La Cariatide, dal nanetto pestifero e permaloso Bob Rock allo sdentato Geremia Lettiga, per arrivare al Numero Uno, il capo indiscusso del gruppo col suo fidato e patriottico assistente Grunf, alias Grunt von Grunt, riciclatore ante litteram inventore spericolato di cose votate al fallimento.

Ebbene, questa Tana del terzo millennio, luogo prediletto dalla TNT Crew per esporre le proprie opere, man mano che la esploriamo, dimostra di essere anche un ottimo documento storico per il Writing romano; sui muri ci sono diversi anni di lavoro del gruppo e gli attenti visitatori del progetto FotografiaErrante riusciranno sicuramente a cogliere l’evoluzione stilistica e culturale che ha avuto luogo.

Prima di passare alle immagini, due note di servizio; la prima è che questa sera termineremo la visita del piano interrato dello stabile che stiamo esplorando e da domani saliremo ai piani superiori; la seconda per chiarire che nel corso della visita incontreremo, oltre alle opere della TNT Crew, anche se in minima parte, murales di FEIS e THE.

 2a

Parete lato sud

Vista nei dettagli:

2a1

2a2

2a3

2a4

————————————————–

2b

parete lato ovest

Alcuni pezzi li abbiamo visti nell’articolo di presentazione di ieri 2 febbraio; gli altri eccoli di seguito:

2b1     2b2

2c

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.