Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /273

Buon 25 Aprile a tutti i frequentatori del progetto “FotografiaErrante”. Questa sera della giornata di commemorazione della liberazione dal nazifascismo la dedichiamo alla presentazione di uno splendido pezzo realizzato, da una parte importante dei bambini del mondo, per tutti i bambini del mondo. Siamo in via Giuseppe Mirri, bordo estremo di Casalbertone, il quartiere istituzionale è il Collatino; in via Giuseppe Mirri qui c’è un campo Rom.

Ci preme ricordare che negli anni bui in cui il nazifascismo la faceva da padrona, questa etnia fu condannata allo sterminio nei campi di concentramento al pari di Ebrei, omosessuali e diversi in genere.

Quel campo è popolato anche di bambini, tali e  quali ai nostri bambini, che hanno al pari dei nostri, voglia di giocare, voglia di vivere. Lì si è presentato l’artista, nonché nostro amico, Gojo e, insieme a quei bimbi, hanno realizzato un pezzo di tutto rispetto, dedicato a tutti i bambini, di diritto cittadini del mondo. Ecco l’opera:

273a

_______________________________

Come potete vedere dall’immagine il pezzo è di dimensioni enormi, più di venti metri di lunghezza. Pertanto per rendere più fruibile la bellezza dell’opera, la scomponiamo in tre parti; cominciamo dall’esercizio calligrafico realizzato esclusivamente dai bambini del Campo Rom:

273b

Ed ora i puppets cui ha messo mano Gojo. Complimenti a tutti!

273c

273d

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.