Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /374

Nel nostro continuo girovagare per le strade di Roma ogni tanto ci capita di incappare in un pezzo che sta li da tantissimo tempo e che mai avevamo notato anche perché scorrazzare in bicicletta sul marciapiede di viale Trastevere non ha molto senso, visto che la strada qui è abbastanza larga per far convivere civilmente automobili e biciclette. Ecco che il giorno che decidiamo di controllare tutti i mozziconi di albero alla ricerca delle sculture di un giovane artista, praticamente sbattiamo addosso ad una cassetta per l’impostazione dove c’è un piccolo stencil di C215. Solo dopo abbiamo realizzato che se fossimo stati più accorti, già da tre anni avremmo dovuto cercare, proprio nei paraggi, un pezzo di questo street artist francese. Che ci serva di lezione!

il pezzo di C215 (in alto si scorge il resto di un piccolo poster di anonimo)

l’ambiente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.