Reportage dal Belgio /9

Dopo l’insuperabile parentesi della nostra chiesetta abbandonata, torniamo a trattare di cose altrui. Torniamo in Belgio, per la precisione ad Aalst, ridente cittadina delle Fiandre Orientali, dove avevano scorto per caso, passandovi in treno, un sito stratosferico rispetto al concetto di street art. Questo è il terzo, ma non l’ultimo, appuntamento con la zona commerciale di Aalst e, come le altre volte, ci gustiamo insieme dei bellissimi ed immensi murales. Il loro supporto sono le alte e lunghe pareti di edifici apparentemente adibiti a depositi industriali. Ecco il primo pezzo di oggi, l’unico dove erano parcheggiate automobili, roba rara da queste parti dove, per la mobilità, si preferisce far uso di mezzi molto più economici ed ecologici: le biciclette.

“Mr. Clean’s Universe”

Qualche particolare:

      

____________________________________________________

Percorriamo ora una stradina fra due capannoni, giriamo l’angolo e troviamo un altro gruppo di murales

“Kick Your Shoes of”

_________________________________________

terzo pezzo

      

particolari

___________________________________________

quarto pezzo

      

particolari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.