Subvertising (sovvertire la pubblicità) /3

Subvertising non è solo la modifica del manifesto pubblicitario al fine di alterarne il messaggio per ridicolizzare il prodotto presentato, mettendo al contempo alla berlina tutto il sistema che ruota interno a quella pratica (la pubblicità) miliardaria. Altra importante missione è quella di intervenire sul territorio esponendo una pubblicità cruda. irriverente e provocatoria, diciamo di carattere sociale, facendo conoscere il più possibile notizie ed argomenti che i media asserviti al potere prima economico, poi religioso e poi ancora politico, o minimizzano o addirittura dimenticano di far conoscere al popolo.

Ecco quindi che nella nuova escursione di attacchinaggio, estesa anche a altre zone centrali di Roma, effettuata, da ignoti, nella notte tra il 29 e il 30 giugno, i poster realizzati dalla Agenzia di Subvertising ha affrontato le seguenti tematiche:

  1. lo scottante argomento della pedofilia ecclesiastica, in concomitanza all’uscita della notizia che il Cardinale Pell, incriminato per gravi reati sessuali, dalla pedofilia allo stupro, si recherà in Australia per subire il processo. Inutile dire che da parte dei media l’argomento, in ossequio, questa volta, al potere religioso è stato ignorato; i giornali hanno relegato la notizia in un trafiletto in una recondita pagina interna, le televisioni non ne hanno minimamente parlato.
  2. il problema della fecondazione in vitro, fortemente osteggiata dalle gerarchie ecclesiastiche.

Vediamo come si è comportato, senza peli sulla lingua, il BLF! Ecco i due manifesti di oggi:

grafica di Hogre

grafica di Double Why

__________________________________

E intraprendiamo al viaggio iniziando proprio dalla fermata dove avevamo chiuso il viaggio dell’articolo numero 2, quella di piazzale Prenestino;

 

    

      

_______________________________________

Rapido viaggio verso il Centro, andiamo nel cuore dei Rione Esquilino, a piazza Vittorio Emanuele III (per noi semplicemente “Piazza Vittorio”); sulla pensilina della fermata corrispondente a via Ricasoli troviamo un pezzo modificato e già visto a Centocelle,  si tratta di Fintissimi

Reeflection selfie

      

      

____________________________________________

Ed ora di corsa in viale Trastevere a fotografare le pensiline di alcune fermate del Tram 8; prima le due fermate di piazza Giuseppe Gioacchino Belli, subito dopo ponte Garibaldi!

      

      

          

      

________________________________

Ed ora è la volta della due fermate di piazza Mastai

      

      

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.