Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /459 (appendice)

Mettiamo la parola fine all’articolo di ieri, ricordate, quello sull’escursione dell’altra notte di About Ponny, in compagnia del nostro Kocore, a Testaccio e Ostiense. Ricorderete anche che abbiamo accennato alla fantomatica esistenza di un quinto pezzo, un anziano pregante che ieri avevamo cercata senza fortuna. Ebbene, oggi, su segnalazione di un nostro misterioso seguace, siamo riusciti ad individuarlo. Non è stato facile poi entrare in contatto con esso perché se ne stava nascosto sulla base di una porta in ferro, nientepopodimenoché sul terrazzo del Villaggio Globale.

Dopo estenuante ma piacevole attesa nell’immenso cortile dell’Altra Economia dove si teneva una bella festa dei Librai Indipendenti denominata “La città dell’Altra Editoria”, grazie alla collaborazione di una graziosa artista che ci ha fatto da Cicerone, siamo riusciti poi ad accedere nei locali del Villaggio Globale, condotti su per una bellissima scala a chiocciola d’epoca in ferro (130 anni di età e non dimostrarli) e siamo entrati in contatto con ciò che cercavamo. Eccolo

il pezzo mancante di About Ponny

l’ambiente espositivo

__________________________________

 A questo punto chiunque, soddisfatto dell’impresa, sarebbe tornato sulla strada percorsa per arrivare fino lì; noi invece ci siamo soffermati ad ammirare il panorama e, setacciato quel terrazzo palmo a palmo, siamo entrati in contatto con un pezzo stratosferico, che abbiamo saputo poi essere stato realizzato, verso la fine dello scorso anno, da “Libertà – Progetto Artistico“. Eccolo, accentato da una delle più belle strutture architettoniche industriali del mondo, l’ex regolatore di pressione del gasdotto della città di Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.