Subvertising (sovvertire la pubblicità) /11

Oggi, mentre ce ne andavamo a spasso per Pigneto e dintorni alla ricerca di qualche novità “streetartistica”, alla fermata del tram di piazzale Prenestino, sul ponte che scavalca la linea ferroviaria di cintura, alcuni controllori ATAC ci hanno fatto notare l’esistenza, sulla pensilina della fermata stessa, di un manifesto pubblicitario che stonava fortemente con gli altri manifesti affissi.

Avevano proprio ragione, il manifesto

aveva qualcosa di strano, infatti stranamente dava informazioni sui diritti del cittadino.

E subito ci è venuto alla mente il progetto “Subvertising”; sicuramente è intervenuto chi vuole svegliare la gente. In questa occasione si è agito però in maniera diversa.

Avevamo assistito fino ad ieri alla manomissione dei manifesti pubblicitari per evidenziare e mettere in ridicolo le false promesse sulla validità dei prodotti. Oggi è arrivato anche qualcosa di più, qualcosa di ancor più valore. Il progetto Subvertising si è sostituito alle istituzioni producendo ciò che il potere non fornisce ai cittadini: le corrette in formazioni per far conoscere quali siano i diritti della gente.

Ecco due messaggi trasmessi dal manifesto

Ovviamente, dopo aver scoperto l’esistenza di questo manifesto, ci siamo messi alla ricerca di altri suoi simili e battendo buona parte delle fermate della linea tranviaria della zona est di Roma, ne abbiamo beccati diversi. Ecco uno scarno report, risultato della nostra ricerca.

a Villa Gordiani

__________________________________________________

Maggior risalto poi, il manifesto lo assume nelle ore notturne, quando è retroilluminato e i colori caldi della città, a largo Preneste, lo ammantano di un valore ancora più importante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.