Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /494

Due murali al giorno consecutivi che vanno a sbirciare tra i fatti di Aloha potrebbero sembrare eccessivi. Invece lo abbiamo voluto tignosamente e nonostante siamo giunti monchi alla meta, non potevamo che forzare la mano e presentare comunque il suo ultimo pezzo apparso nello scorso fine settimana su un gabbiotto ATAC che se ne sta sulla piazza Caballini, alla confluenza tra via Prenestina e via del Pigneto.

Monchi dicevamo, perchè a seguito di eventi che ci hanno tenuto lontano dalla Capitale per un po’ di tempo, siamo giunti con un giorno di ritardo all’appuntamento; risultato: qualcuno, con la testa piena di segatura, cui prudevano le mani, si è scagliato da deficiente contro il pezzo di Aloha e lo ha deturpato, facendocelo trovare lunedì con la parte più bella, il volto di giovane fanciulla, strappato.

Facciamo un po’ di storia; la notte 5/6 di questo freddino mese aprile, è apparso nel luogo di cui abbiamo appena parlato, un bellissimo pezzi di Aloha; qui ce lo vediamo in uno fortunato scatto del nostro amico Oscar Giampaoli

Questo poster porta il volto, e anche il fisico, di una artista dalle mille sfaccettature, musicista, cantante, teatrante; si narra che sia anche una sirena seduttrice. Lei si chiama Lilith Primavera, attualmente passa la sua vita tenendo una fortunata rubrica musicale su una piccola radio romana e frequentando le vie del Pigneto. Ha fatto parte del cast di due recenti film delle nostre avanguardie femminili: “Linfa” documentario di Carlotta Cerquetti e “Mamma+ Mamma” di Karole Di Tommaso, ambedue presentati lo scorso anno alla Festa del Cinema di Roma.

E visto che non abbiamo la possibilità di mostrare il volto di questa bella fanciulla, dobbiamo ripiegare su un altro particolare del pezzo: le mani che reggono un buquet di fiori.

E il perchè dell’apparizione di questo poster con questa effigie sarà dovuto sicuramente al fatto che Aloha abbia voluto dare un riconoscimento del valore artistico di Lilith Primavera, rappresentandola con la stessa acconciatura e lo stesso vestito che indossa nel video in cui lei interpreta una bellissima canzone autobiografica dal titolo “Nuda”. Approposito di questo video, a non è sembrato bellissimo e se volte, cliccando sul link che segue potete andarvelo a vedere su You Tube:
https://www.youtube.com/watch?v=06G7ZYhlPDo&feature=youtu.be&fbclid=IwAR3nlZUf9T_mA75MZ6LyKqcbhLcnz-2Y6ZIJI2QLUjWZBuWclRGJZlQm_78

Ma ritorniamo alla nostra avventura del giorno dopo; Il pezzo sopra visto, è stato poi da noi trovato così.

Un vero peccato che sia stato manomesso così rapidamente; ogni tanto ha comunque attirato l’attenzione di qualcuno che passava di lì.

E ora, come di consueto, facciamo una carrellata sul sito espositivo scelto da Aloha.

entrata e uscita dei tram dal locale deposito

passante incuriosito

signora perplessa

_________________________________________

passaggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.