Per luoghi misteriosi /52

Oggi, passando nei pressi di un casale abbandonato da noi monitorato, abbiamo notato, nei suoi pressi, un andirivieni di operai e altri non ben definiti.

Da lì a parcheggiare è stato un attimo; ci siamo incamminati rapidamente per la stradina bianca che avevamo già percorso invano altre volte, ci siamo arrampicati su per la salitella, sotto un cocente solleone, e siamo andati verso l’ingresso di quel casale abbandonato da anni.

Ingresso libero, sembrava dire quella bassa rete elettro-saldata che ostruiva solo parzialmente il passaggio ed ecco l’ingresso.

Da quel vano a sinistra si accede alla stalla dove sul soffitto e sulle pareti si staglia ancora una meravigliosa pittura azzurro chiara, come il colore del cielo. Ma noi cerchiamo qualcos’altro; imbocchiamo con prudenza la scala e saliamo al piano di sopra. Sull’ultimo scalino diamo un’occhiata……

Ci sono due pezzi nuovi, che al nostro ultimo accertamento non esistevano. Già abbiamo riconosciuto la mano; è quella di un writer da non attentamente seguito, lui è Orgh. Entriamo nella stanza di sinistra, ci posizioniamo ed ecco il primo pezzo.

Entriamo ora nella stanza di destra; ecco il secondo pezzo.

_________________________________________________

Da notizie poi giunte successivamente, abbiamo appreso che i pezzi sono stati realizzati da Orgh proprio oggi; dobbiamo dire che siamo stati proprio tempestivi!

Diamo una brevissima e anonima occhiata in giro!

la cucina
una stanza giardino con vista cielo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.