Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /521

Via del Pigneto, zona pedonale. Durante una delle nostre escursioni entriamo in contatto con la libreria Tuba, Libreria delle donne di Roma, dove oltre ad entrare a contatto con la cultura, puoi sostare, mangiare e bere qualcosa di fresco e conversare con la gente. Il locale è gestito da donne, quelle impegnate, che hanno molte idee per la testa e qualcuna provano anche a metterla a regime.

Parliamo in particolare dell’evento “Bande de femme“, un festival di fumetti e illustrazioni che coinvolge a vari livelli tutto il quartiere e che loro organizzano, a cavallo fra maggio e giugno, in un fine settimana lungo, nel corso del quale, anche in collaborazione con la vicina Biblioteca Mameli, hanno luogo incontri dibattito con le avanguardie artistiche, vernissage, presentazione di libri, dibattiti, live painting.

Bande de Femmes è organizzato in collaborazione con Biblioteche di Roma e con il sostegno del Mibact e di SIAE nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura”.

Sulla parete esterna del locale di via del Pigneto, resta ancora oggi traccia di uno dei tanti effetti prodotti dall’evento. Si tratta di tre poster, già aggrediti dalle intemperie e dal sole che, prima che cadano nel dimenticatoio del tempo, abbiamo registrato e diamo in visione ai frequentatori del progetto FotografiaErrante.

Non ci resta che piangere di Cristina Portolano e Silvia Ricchi
La notte di Zuzu
Nova e Zerocalcare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.