Per luoghi misteriosi /56

Articoli precedenti interessanti il sito visitato: 54, 55

Inutile dire che anche ieri siamo andati il quel luogo misterioso scoperto da poco e che, con la sua struttura da fantascienza, ci intriga moltissimo. E guarda caso, essendo notoriamente fortunati, molto più della simpatica Alessandra Sardoni, ci siamo arrivati mentre stava atterrando un’astronave, che a guardarla bene componeva vagamente con le sui spire la parola Rogh.

Eh si, abbiamo trovato nel sito un nuovo pezzo, è proprio il caso di dire stratosferico, realizzato da Orgh; particolarità avanzata: parte calligrafica (Rogh) e puppet (astronave) sono un tutt’uno; a voi il giudizio!

Avviciniamoci a vedere, tubi di scappamento, scale, portelloni, prese d’aria.

_________________________________________________

L’equipaggio dell’astronave questa volta era composto di tre elementi; oltre Orgh, c’erano Nina e Muge. Ecco il loro pezzi.

Nina
nell’ambiente
Muge
nell’ambiente

___________________________________________

Come di consueto prendiamo familiarità col luogo, senza ovviamente allargarci troppo; non dobbiamo dare fastidio più di tanto.

intercettori di propellente

Orgh
Nina
Muge

cambio di piano focale

____________________________________________

Ce ne andiamo, con nostro bottino di immagini, ci sorride l’astronauta mutante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.