Per luoghi misteriosi /58

Nuovo sito

Come accennato ieri, passiamo a visitare il secondo dei quattro siti visitati durante la nostra escursione nel sud del Lazio avvenuta due giorni fa.

E’ la volta di un cantiere meccanico abbandonato situato quasi in riva al mare. Entrati con un po’ di difficoltà dovuta alla presenza di una vigorosa recinzione che abbiamo superato grazie a un piccolo cancello nascosto, ovviamente aperto!

Al primo impatto abbiamo sospettato che si trattasse di una grande officina meccanica per la presenza di questi due veicoli.

però ben presto abbiamo identificato la vera natura industriale del sito; si tratta di un immenso cantiere navale, quello dove si costruivano imbarcazioni di un certo rilievo, Yacht e anche barche da competizione. Ecco la prima che abbiamo incontrato.

E proprio lì vicino abbiamo trovato il primo pezzo; porta la scritta di una Crew del posto. L’autore siamo successivamente riusciti anche a contattarlo.

“Grave Hearth Crew” by Zer

Andiamo alla ricerca di altri pezzi e incontriamo un sacco di “incompiute”.

Entriamo in un piccolo edificio adibito una volta probabilmente a spogliatoio per le maestranze e troviamo il secondo pezzo.

Zer

Questo era l’ultimo pezzo custodito nel sito. Nel nostro successivo contatto, l’artista ci ha poi confessato che, a suo tempo, fu beccato all’interno del sito; per portare a casa la pelle dovette impegnarsi a non rientravi!

Beh, allora ce ne andiamo pure noi; non prima di aver comunque ispezionato l’ultimo capannone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.