Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /523

Il nuovo governo, quello giallo/rosso, ha ottenuto la prima fiducia dal Parlamento. I tre personaggi più importanti che hanno permesso la messa in moto dei motori per comporre questo governo e quindi allontanando lo spettro delle elezioni anticipate, Conte, Di Maio e Zingaretti, sono stati immortalati in un pezzo esposto nella Roma rinascimentale da TVBoy.

Questo pezzo lo possiamo inquadrare in continuità con quelli, almeno tre, già esposti, sempre da TVBoy, nel corso degli ultimi 14 mesi per evidenziare strani accadimenti nel modo della politica italiana, quella cui ha fatto capo l’anomalo contratto di governo, fortemente voluto dai 5stelle e fortemente aggiogato a proprio interesse politico dalla Lega di Salvini.

Tutti e tre li abbiamo largamente registrati ed esaustivamente presentati ai frequentatori del progetto FotografiaErrante; il primo, il famosissimo “Bacio Salvini-Di Maio” (murale al giorno 453 del 24 marzo 2018); il secondo, “Il Gatto e la Volpe“(murale al giorno 489 del 22 Marzo scorso), il terzo, “Selfie“, ritratto fortemente critico di Salvini (murale al giorno 506 del 24 maggio scorso).

Inutile ricordare che tutti e tre questi poster appena citati ebbero vita effimera; nel giro di qualche ora furono abrasi, letteralmente scorticati dai muri che li sostenevano; complici zelanti pubblici dipendenti che, incaricati dall’alto, si accanirono contro le opere con raschietti, compressori che sviluppavano grossi getti di acqua, fino a farli scomparire del tutto.

Nel terzo caso, assistemmo esterrefatti alla scena di un agente (forse Digos) che veniva coadiuvato nella distruzione da un pecora travestita da leone che bellamente afferrava lembi del poster e li strappava.

Per il quarto pezzo, quello che presenteremo questa sera, e apparso nella giornata di giovedì scorso, le cose sono andate diversamente, e si direbbe decisamente meglio. L’opera di TVBoy, intitolata “Le tre Grazie”, presenta i tre personaggi della politica sopra citati che festeggiano l’accordo appena raggiunto tenendo ciascuno in mano una mela, rossa, gialla, e tricolore, frutto simbolo dell’amore esploso fra le due forze di governo che fino a poco prima di guardavano in cagnesco. Di lato, un amorino con le sembianze di Renzi, attribuisce chiaramente a quest’ultimo la prima stoccata per la grande mossa politica attuata.

Dicevamo, le cose sono andate decisamente meglio; nessuno è corso a distruggere il pezzo, per il semplice motivo che nessuno ha incaricato poliziotti, vigili del fuoco, addetti AMA, di andare lì ed eliminare fisicamente il famigerato frutto della satira politica. Così, noi che la scorsa settimana ce ne siamo stati in panciolle a rinfrancarci lo spirito lontani da Roma, nel tardo pomeriggio di ieri abbiamo potuto, a distanza di ben 5 giorni, fare nostre le immagini del nuovo pezzo di TVBoy. Improvvisamente le cose sono cambiate, e viva è la speranza che l’ondata di odio che ci ha infangato in questo ultimo anno e mezzo, ben presto diventi solo un labile ricordo. Buona visione!

“Le tre Grazie” di TVBoy
la tavola espositiva che copre il grande ingresso di uno storico palazzo in corso di restauro

__________________________________________________

la giovane turista spagnola cattura un bel ricordo della sua vacanza romana

________________________________________________

variazione di piano focale

______________________________________________________

per gli addetti ai lavori: recuperi impossibili (5 stop di sottoesposizione)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.