Le Campane di Torpignattara/12

Eccoci alla stretta finale. Abbiamo relazionato in modo esaustivo, per i frequentatori del progetto “FotografiaErrante“, su tutto ciò che è accaduto intorno all’evento “Gallerie di Arte Urbana edizione 2019.

Tutte le campane dipinte sono state presentate negli 11 articoli precedenti; ora è la volta di presentare il muro! Sì il muro, come di consueto (lo avevamo già visto lo scorso anno a Centocelle con il pezzo di Alessandra Carloni realizzato in piazza delle Primule) col progetto G.A.U. è prevista anche la realizzazione di un murale. Quello di quest’anno è toccato a Krayon. Andiamo a cercarlo.

Da largo Pettazzoni, dove avevamo lasciato Alessandra Carloni intenta a terminare la sua campana, ci dirigiamo con quattro passi di numero verso l’Acquedotto Alessandrino; li incontriamo l’altra campana da lei realizzata; la ricordate, questa!

Alessandra Carloni

Beh, ce la mettiamo alle spalle, ci spostiamo di dieci metri a sinistra e guardiamo attraverso le arcate.

ecco, là, su quel cesto aereo, ci sta Krayon che dipinge il suo murale; mamma mia quanti pixel!

eccolo all’opera

passaggi

E finalmente, dopo alcuni giorni di piogge torrenziali, eccoci all’epilogo; il pezzo è finito e il progetto G.A.U. ha trovato la sua piena realizzazione. Ecco!

il pezzo di Krayon

attraverso gli archi

la nostra modella

_____________________________________________

A questo punto, da Torpignattara è tutto. Qualora avessimo dimenticato qualche pezzo, siamo disponibili a colmare la lacuna; per l’articolo 13 c’è sempre spazio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.