Il Muro Libero di Riva Ostiense /9

Torniamo dopo un anno ad interessarci del Cosiddetto muro libero di Riva Ostiense; Oggi possiamo dire che anche questo muro, liberato da tempo dai writers romani, oggi può godere anch’esso dell’invidiabile riconoscimento ufficiale di “Muro Libero” della Capitale. E’ stato così finalmente riconosciuto dagli amministratori capitolini nel mese di Dicembre in occasione dell’ormai famoso evento artistico-culturale conosciuto come “Millennials art work” costola del progetto Dominio Pubblico (Murali al giorno 542, 548, 549 e 551).

Andiamo a vedere come l’evento è stato l’occasione per rinnovare totalmente i pezzi del il muro e come, forse per la prima volta, si è cercato di far condividere lo spontaneismo graffitaro con l’arte figurativa di strada, quella seria ovviamente. Di quest’ultimo aspetto dell’evento avremo poi modo di parlare nel prossimo articolo di questa serie; oggi ci limiteremo al report del rinnovamento totale del muro.

Il resoconto è totalmente esaustivo e si riferisce alla visita effettuata nella mattinata del 3 dicembre, quando trovammo all’opera anche il ritardatario Anek.

Iniziamo con una visione dell’ambiente che ospita il muro libero.

l’inizio del muro sotto l’imponente polmone d’acciaio che ha dato respiro all’immensa rete del gas di Roma nella prima metà del novecento

E ora apriamo le danze con una murata nella murata.

Nel dettaglio:

____________________________________________

A seguito due pezzi in tono cromativop con quelli appena visti. Ecco il primo.

Cuore

Il secondo è un pezzo doppio, parte calligrafica e puppet grintoso.

Noah

Andiamo oltre; giungiamo proprio sotto l’antica struttura metallica.

Anek (at work), Selet e Tadh

_____________________________________________

E poi ancora:

Nel dettaglio.

XFat
NTHG

______________________________________________

Andiamo avanti, ecco un’altra trentina di metri.

Vediamo i pezzi dettagliatamente.

Cquta e Porno

_________________________________________

E poi, rapidamente…….

a sinistra, il pezzo di Ruen

__________________________________________

pezzo doppio con puppet laterali Sashen e Rems, puppets di Rems

_____________________________________________

Uno per uno.

________________________________________

La murata sta giungendo all’angolo.

Rum e Tir

_________________________________________________

Ed eccoci arrivati alla fine; questo è l’ultimo pezzo giù in fondo che sembra avvolgere e contenere la scena di questo lunghissimo muro libero.

doppio pezzo con puppet. Murata THE Crew, a sinistra Pacho di Haker a destra Starz

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.