Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /560

Altro murale al giorno di stimolo sociale quello di oggi. Nei vicoli di Roma è apparso un poster che richiama l’attenzione del viandante sul grave e irrisolto problema della raccolta dei rifiuti romani. Roma è una città sorniona, poco avvezza ai cambiamenti radicali delle proprie abitudini. Poi ci si mette il malgoverno, la manifesta incapacità degli amministratori, ed ecco fatta la frittata.

Le vicissitudini della raccolta dei rifiuti prodotti dai cittadini romani è nota ormai a tutto il mondo; dopo la chiusura di Malagrotta, nella quale finivano il 100% dei rifiuti della Città Eterna e venivano interrati, si è messo mano, con ritardo secolare rispetto alle altre grandi città del mondo, alla raccolta differenziata e ella elaborazione del prodotto nei vari punti di concentramento per il conferimento ai successivi stabilimenti di recupero o di produzione di energia.

In questa situazione si è immediatamente capito che l’ente predisposto allo svolgimento di questa attività, l’AMA, una società per azioni il cui capitale è detenuto per intero dal Comune di Roma, non fosse all’altezza del compito affidatole. A nulla sono serviti gli interventi dell’amministrazione comunale che non è stata in grado di mettere a capo di questa S.p.A. gente in grado di farla funzionare alla bisogna. Qualcuno attribuisce responsabilità anche alla Regione Lazio alla quale vengono attribuite vaghe responsabilità, che sarebbero quelle di non individuare siti regionali in cui stoccare, almeno in parte, i rifiuti della Città Eterna.

Sulla base di quanto sopra esposto, lo street artist Harry Greb ha esposto sul muro di un palazzo di via di Tor Margana, Rione Campitelli, un complesso poster che vede i due massimi responsabili del Comune di Roma e della Regione Lazio, la Sindaca Raggi e il Governatore Zingaretti, altalenarsi le responsabilità della “mala raccolta di rifiuti” nella città di Roma. Quindi capitolando: rifiuti, Raggi, Zingaretti, altalena; ecco il compendio.

il poster di Harry Grab

I volti della Sindaca Raggi e del Governatore Zingaretti fotomontati su due corpi di giovanetti che si divertono su un dondolo bilico a molla appoggiato su un cumulo di rifiuti.

____________________________________________________

Chi conosce questa stradina già capisce che lo street artist che ha realizzato il pezzo è un genio della logistica; un passaggio largo al massimo cinque metri, obbliga chiunque passi a guardare il poster. E la frequentazione di questa stradina, abbastanza defilata rispetto ai normali volumi di spostamento della gente, è abbastanza sostenuta. Diamo vita quindi a questa strada.

_______________________________________________

C’è poi chi si ferma a catturare l’immagine del pezzo

e chi se lo garda stando in equilibrio su quel diabolico mezzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.