Per luoghi misteriosi /136

Articoli precedenti interessanti il sito visitato: 103, 104, 109, 113, 114, 120, 121, 130.

Un anno, un anno intero senza poter tornare in questo museo di arte ipercontemporanea; maledetta pandemia!

Finalmente siamo rientrati in questo formidabile e ben tenuto sito abbandonato dalla scellerataggine umana. Tutto in ordine, i pezzi che avevamo lasciato e che abbiamo presentato con gli articoli sopracitati sono tutti in stati di ottima conservazione; ne sono apparsi inoltre altri, tutti di elevato livello qualitativo. Ora faremo insieme un giro per lo stabile e aggiorneremo il nostro bagaglio artistico.

Il primo pezzo che troviamo è stato realizzato nel corso dello scorso anno, così come gli altri due successivi. Vedremo infine due pezzi recentissimi, i primi realizzati nel corso del 2022 da …….. Beh, ogni cosa a suo tempo. Buona visione!

Rogh di Orgh

Siamo nella sala mensa di questo edificio abbandonato; prima vi operava una società di servizi di assoluto rilievo nazionale. Tutti portiamo in tasca qualcosa da essa prodotto.

Allarghiamo ora il campo e inseriamo il pezzo nell’ambiente già a suo tempo visitato.

__________________________________________________________

Passiamo ora in cucina; anche qui ci sta un nuovo pezzo!

Ninas di Nina

Anch’esso starà in buona compagnia; lo affianca un altro pezzo di Nina che già presentammo con l’articolo 114.

______________________________________________________

Non abbiamo ancora finito qui; andiamo nella zona di fianco, dove ci sono le celle frigorifere, anche qui un nuovo pezzo.

Orgh – Un Rogh foresta amazzonica con tanto di puppet uccellino

______________________________________________

E’ giunto il momento di salire ai piani superiori; dopo una affannosa ricerca, dentro una stanza d’angolo, illuminata si due pareti, troviamo il primo pezzo in assoluto realizzato da Orgh nel 2022; eccolo.

il pezzo di Orgh
visione d’ingresso

Passiamo ora all’ultimo pezzo della giornata, ci è bastato passare alla stanza accanto; anch’esso realizzato nel 2022, sempre da Orgh!

“Style” di Orgh

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.