Tanto per restare in argomento: Red Lab

Durante la nostra visita di ieri al Red Lab abbiamo accertato la presenza di un’altra perla: l’ennesimo rifacimento dell’opera somma dell’arte mondiale, “La Gioconda”. Nel rifare la donna dei sogni di Leonardo, si sono cimentati tutti, dai nessuno, passando poi per gli artisti sperimentali (quelli che noi privilegiamo) per arrivare ai grandi artisti; sfruttata per ogni tipo di pubblicità (Avatar, pizza Hut, Bic, Vidal Sasson, Pantene, Rock Planet, Audi, Epson, Lufhansa, Miele) persino la Lego ha dotato di una bella chioma un suo pupazzetto creandogli uno sfondo di mattoncini, oppure tirata in ballo nei monumenti dei media contemporanei, uno fra tutti The Simpson. Al Red Lab un coraggioso artista in erba che risponde al nome di Daniele Bernardini ci ha provato e dobbiamo riconoscere che ha realizzato un’opera che non sfigura per nulla rispetto alle splendide opere colà prodotte  nei giorni passati dai più affermati street artist romani, e non solo. Gustiamoci ora questa chicca:

_MG_2228

l’opera

_MG_2230

il volto della Gioconda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.