I colori del bianco e nero /2

  DSC_0982

DSC_0984

DSC_0987

DSC_0988

DSC_0991

DSC_0994

DSC_0996

DSC_0998

DSC_1035

Questa frase, resa universale da Bob Marley che la inserì nella canzone “War” pubblicata sul disco Rastaman Vibration nel 1976 ed attribuita oltre che a lui, nel corso del tempo anche a Che Guevara e a Jim Morrison, fu in realtà pronunciata da Hailé Selassié, ultimo imperatore di Etiopia nel corso di un suo memorabile discorso tenuto alle Nazioni Unite il 6 ottobre 1963 nella quale oltre al colore della pelle furono citate anche le differenze religiose e di pensiero. E questo è il messaggio che lo street artist Danilo Pistone, in arte Neve, realizzando la sua opera sul lungo muro che sovrasta l’accesso alla scuola dell’infanzia di via Paternò, a Borghesiana, frazione periferica di Roma, situata nel quadrante est, oltre il Grande Raccordo Anulare, vuole trasmettere alla gente per farla riflettere. E quale miglior modo per enfatizzare questo concetto, dalla semplicità disarmante ma allo stesso tempo così difficile da assimilare vuoi per chiusura mentale collettiva, vuoi per timori della diversità che invece dovrebbe essere fonte e sviluppo di vita, se non mettere insieme cinque bambini che simbolicamente rappresentano tutti i bambini del mondo che, pur mantenendo singolarmente la propria personalità, differiscono solo ed esclusivamente per il colore dei loro occhi ed ovviamente mettendoli insieme in un grande murale realizzato esclusivamente con due colori, il bianco ed il nero?!

DSC_0920

Neve intento a realizzare uno dei volti

DSC_1032-Modifica

mano sapiente

L’opera la cui realizzazione e terminata oggi 21 marzo 2015, domani pomeriggio sarà ufficialmente presentata alla cittadinanza nell’ambito della inaugurazione della nuova scuola dell’Infanzia di via Paternò;  l’evento è organizzato dall’Associazione Illoco Teatro in collaborazione con l’associazione culturale Ottavo Atto, l’assessorato Arte, Scuola, Cultura e Salvaguardia dei Beni Archeologici del VI Municipio di Roma Capitale, Sbazzing Project e rientra all’interno del Progetto S.E.I(Scienza Ecologia e Inventiva). A domani quindi per dare un’occhiata da vicino ai particolari dell’opera di Danilo Pistone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.