World Wide Wall 2017 /1

E veniamo finalmente all’evento clou della street art romana. Si tratta del World Wide Wall, grande murata di poster organizzata dai giovani della cosiddetta branca emergente della poster art cittadina. Come preannunciato nel murale al giorno 399 di ieri 24 aprile, il muro è stato fornito dal CSOA Villaggio Globale.

Questa sera ci limitiamo a presentare l’immagine completa dell’evento con il sito espositivo: Successivamente, con i prossimi articoli, entreremo nei dettagli e mostreremo, quanto meno, la maggior parte dei poster esposti che diciamo già da ora vengono un po’ da tutte le parti del mondo.

Buona visione!

Per chi entra dalla parte di Testaccio a quello che fu il grande mattatoio di Roma, dopo aver attraversato la grande spianata dove sostavano le bestie prima di essere avviate al macello, si arriva in prossimità dell’uscita posta sul lungotevere Testaccio. Proprio lì su quel muro che delimita quell’uscita si è svolto il World Wide Wall ed ecco per chi si avvicina, lo spettacolo che si presenta:

________________________________________

Basta proseguire altri venti metri, entrare nel porticato e la murata si presenta in tutto il suo splendore e tutta la sua ampiezza.

 Veramente grande ma per poter distinguere bene il suo contenuto abbiamo dovuto dividerla in due parti. La prima foto presenta la parte sinistra, la seconda la parte destra della murata.

ci sono tutti, proprio tutti!

Ah, dimenticavamo le due piccole pareti laterali; eccole!

      

Continua………………………………………..

___________________________________________

N.d.R.- L’immagine di copertina presenta il poster di Aloha Oe esposto sulla parete esterna del Villaggio Globale, proprio difianco ad uno dei due cancelli di ingresso che si vedono nelle immagini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.