Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /498

Pasqua alle porte, aria di sorprese in giro; e dove trovare la sorpresa se non nell’uovo pasquale!? Presto detto, creiamo una madonna ad hoc e risolviamo il nostro problema.

Ci viene incontro per questo Ex-Voto, colui che in caso di necessità ci crea la madonna adatta, una madonna per ogni situazione.

Questa volta è andato a scovare una tela del 1800, realizzata da Jean Auguste Dominique Ingres, pittore dal talento innato, formatosi durante il periodo della Rivoluzione Francese. Auguste durante il periodo della sua formazione artistica che lo vide totalmente preso dall’amore per il quattrocento rinascimentale, visse fra Parigi e Roma; qui da noi passò un lungo periodo con una borsa di studio assegnatagli dal governo rivoluzionario di Parigi e visse e lavorò a Villa Medici. Terminato l’assegno di studio, si trasferì nella vicina via Gregoriana dove aprì lo studio proprio dove c’è quel meraviglioso portale a forma di mostro (palazzetto Zuccari).

La tela in questione, quella di Ingres, misura (in centimetri) 115,8 X 84; è custodita presso il museo Puskin di Mosca; notevole in questo dipinto l’influenza di Raffaello. Ex-Voto, ha preso in prestito la tela, l’a adattata alle sue esigenze e, mantenendo anche le dimensioni originali, ha dato vita alla “Santa Madonna dell’Uovo Pasqualealla quale chiede con devozione di far sì che la sorpresa non sia una fregatura micidiale.

il pezzo di Ex-Voto

su un traballante sostegno ferreo costituito da un vecchi tabellone per affissioni pubblicitarie del Comune di Roma, probabilmente abbandonato da tempo. Per la cronaca, siamo, come dice l’Ex-Voto stesso, in un luogo “vista Cuppolone“.

__________________________________________

Dobbiamo dire che la gente di passaggio si è dimostrata molto interessata a questo strano manifesto; un sacerdote lo ha degnato di uno sguardo di sufficienza, una suora non lo ha nemmeno degnato di uno sguardo; la gente comune invece ha interagito, eccome, e quasi sempre con interesse scanzonato. Vediamoceli un po’!

il giovane artista che, con il telefonino, cattura e fa proprio il pezzo.

________________________________________________

le due amiche che si scatenano in un improvvisato show

_______________________________________________

il sacerdote non fa una piega; la suora distratta

______________________________________________

osservatori

_______________________________________

la famiglia felice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.