Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /536

Ed eccoci alla continuazione del viaggio attraverso i meandri del Forte Prenestino. Dopo aver visitato la prima metà delle celle sotterranee una volta destinate a custodire chissà quali armamenti, ora è la volta di visitare le rimanenti.

Ieri, appena entrati dal ponte levatoio, abbiamo inforcato una ripida scala che ci ha condotto direttamente nei sotterranei dove il buio la fa da padrone. Siamo entrati nella “Cattedrale” che probabilmente aveva il compito strategico di accogliere le guardie degli esplosivi; per andare nelle celle si doveva passare proprio e solo di lì!

Entriamo nel secondo lunghissimo ambiente; vediamo la fine ma dobbiamo, per raggiungerla, attraversare tutte le celle. Entriamo nella prima.

e poi avanti, fino all’ultima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.