Subvertising (sovvertire la pubblicità) /13

Dopo 15 giorni circa ritorniamo sul progetto Subvertising.

Dall’argomento trattato il 23 di novembre (articolo 12), la deriva culturale del pensiero comunista occidentale, oggi andiamo in un capolinea di bus del servizio urbano di Roma per vedere come il messaggio falso di chi ha in mano l’informazione e la pubblicità, può essere modificato e immesso nel binario della verità; basta un po’ di impegno.

Ci accosteremo dapprima nuovamente al pastafarianesimo, una religione sui generis fondata da uno scienziato per protestare contro l’introduzione del creazionismo nei corsi scientifici in alternativa alla teoria dell’evoluzione. Una imitazione caricaturale di tutte le religioni quindi!

Poi entreremo in argomenti più alla portata di tutti: quello della deriva culturale del popolo italiano.

I manifesti antipubblicitari di oggi sono apparsi su due pensiline del capolinea che abbiamo visitato; si tratta di due gruppi di tre manifesti.

Iniziamo dalla prima pensilina. Filo conduttore dell’esposizione, il presunto rapimento della papessa italiana “Scialatiella Piccante ” (amorevolmente chiamata con gli appellativi “Pappa“, Sua Sugosità) che ha dato inizio alla campagna “IamPiccante“. In proposito circolano sul web filmati di quattro individui incappucciati che accusano i pastafariani di essere una banda di sacrileghi ubriaconi. Beh, è i momento di vedere spaghetti dappertutto!

la prima pensilina

Ora ci avvicineremo per vedere i pezzi nei dettagli.

l’attesa

punti di vista

illusioni
tutto rosso

_____________________________________________

Andiamo a vedere la seconda pensilina; qui ci aspettano altri tre manifesti che cercano di mettere a posto le cose.

la seconda pensilina

ripetiamo il rito; avviciniamoci!

fascio medio, by Ceffon

Sii te stesso. “Ma se sei una testa di ca**o, essere te stesso non ti aiuterà”

_______________________________________________

l’attesa

messaggi pubblicitari

da dentro

sguardi di fuoco
sovrapposizioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.