Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /554

Il bello del mese di gennaio è il fatto che ti metti a spulciare le foto fatte nel corso dell’anno precedente. Ti ci metti di lena perchè, da persona razionale che sei, cerchi di archiviare tutto il lavoro fatto per lasciare il posto agli scatti che farai durante l’anno che stai affrontando. Ti capita così che ritrovi qualche cartella con dentro files da sviluppare, che avresti voluto sviluppare subito, che invece, messi da parte per mancanza di tempo, sono finiti nel dimenticatoio.

All’incirca questo ci è successo ieri; ci è capitato di ritrovare immagini scattate i primi di agosto mentre ce ne stavamo andando a goderci qualche giorno di riposo e fresco su monti dei nostri avi. Ricordiamo che alcune immagini passate sui social ci avevano informato che a Colleferro c’era stato un intervento muralistico di una certa efficacia. Ovviamente, passando da quelle parti non avremmo potuto in ogni caso tirare dritto, pena l’insorgere nelle fresche notti trascorse sui monti Ernici di incubi e rimorsi.

Breve deviazione, ricerca affannosa del sito, qualche chiacchiera, qualche scatto, ed ecco fatto, missione compiuta. E questa sera, riordinato l’archivio e sviluppata qualche immagine, ecco il report di quella visita. Siamo nel centro di Colleferro; una chiesa con accanto un piccolo campo da pallacanestro; un muro di recinzione disponibile; ed ecco che due writers, assidui frequentatori del progetto FotografiaErrante, lo affrescano in modo superlativo e in sintonia con l’ambiente; loro sono Nina e Orgh. Andiamo!

Classica composizione con puppet che introducono l’agomento basket

avviciniamoci!

Già questo ci aveva ripagato della nostra deviazione; ma non abbiamo finito, questa volta entriamo proprio in ambiente sportivo. Tre esperti giocatori di basket, realizzati da Orgh, sono pronti a insegnare a chiunque le regole del gioco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.