Per luoghi misteriosi /114

Articoli precedenti interessanti il sito visitato: 103, 104, 109, 113

Restiamo nel sito abbandonato visitato nel corso dell’ultimo articolo; qui dobbiamo recuperare un po’ d tempo perso nel corso dell’estate. Dobbiamo visitare la zona cucina e mensa. Poi successivamente saliremo ai piani alti e usciremo su quelli che soni i terrazzi di questo edificio moderno che è caduto anzitempo nell’oblio e corre rapidamente verso un degrado inarrestabile. Abbiamo visto, nel precedente articolo che già ci sono notevoli infiltrazioni di acqua; ci aspettiamo che, a breve, gente senza scrupoli vi metta piede e, dopo aver tirato fuori i cavi elettrici, provveda a spogliarli del rame. Poi arriveranno quelli che si porteranno via gli arredi, poi sarà il momento dei vandali e giù, a colpi di mazza, a distruggere vetri, porte, sanitari. Che triste destino…..

Oggi, come precedentemente detto, ci concentriamo sui pezzi che abbiamo trovato nei locali che a suo tempo ospitavano le cucine e la sala pranzo dell’edificio. Ricordiamo che qui operava fino a pochi anni fa una famosissima e importante azienda informatica. Ecco il primo pezzo che abbiamo incontrato. Siamo proprio nella cucina.

Rogh di Orgh

_____________________________________

Poi andiamo in sala da pranzo; sulla parete grande un altro pezzo di Orgh

________________________________________

Poi ancora ci spostiamo in un locale defilato, dove ci sono pesantissime porte blindate; due per la precisione, che immettono ad altrettante immense celle frigorifere. Qui, sotto le finestre che danno su un chiostro interno, il terzo pezzo di Orgh.

_______________________________________

Torniamo infine in cucina; sulla parete di fronte al primo pezzo che abbiamo visto oggi, si staglia un caleidoscopico pezzo di Nina; un pezzo che invade tridimensionalmente il locale.

Ninas by Nina
l’ambiente espositivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.