Per muri liberi /17

Finalmente rispolveriamo la rubrica “Muri Liberi“. Era dal dicembre dello scorso anno che non facevamo visita documentata a un muro libero diverso da quelli che abitualmente seguiamo e che relazioniamo sulle rubriche specifiche. Questa volta lo stimolo ci è arrivato da una grande Jam che ha avuto luogo su un muro non istituzionalmente libero, ma liberato per l’occasione a seguito di concessione speciale.

I primi dello scorso mese di settembre siamo andati ad Acilia, una terra di mezzo fra Roma e il suo satellite naturale Ostia; una realtà abitativa molto grande con i grandi problemi della immensa periferia romana estrema. Qui, con la partecipazione di grandi firme del writing romano, e non solo, sono state realizzate cose egregie.

Il motore dell’azione è stato il festeggiamento del primo anno di attività del collettivo “Team Noi Studios“; l’argomento trattato è il Giurassico.

La grande murata realizzata in via Giordano Bruno Ferrari è risultata lunga circa cento metri; noi siamo riusciti a raccoglierla in un solo scatto, ma visto lo spazio qui disponibile, ve la mostriamo,

non ci si capisce proprio niente.

Abbiamo quindi deciso di dividere questa lunga murata in quattro più accessibili sottomurate; vedrete che le cose andranno molto meglio.

________________________________________

Iniziamo, andando da sinistra verso destra, con la prima:

Avviciniamoci ancora di più e vediamo i singoli pezzi.

Allessandra Carloni
variopinto esercizio calligrafico di Nina con puppet di Alessandra Carloni

_____________________________________________

Andiamo oltre e passiamo alla seconda tranche della murata. Qui ne viene fuori una murata classica; due esercizi calligrafici tenuti insieme da un puppet, per l’occasione un dinosauro robot. E qui è unita la massima espressione del writing che va dalla Toscana alla Campania, passando per il Lazio.

Anche in questo caso ci avviciniamo e contempliamo i tre pezzi.

Sera
Nedo
Orgh

____________________________________________

Il terzo segmento di questa murata raccoglie anch’esso tre pezzi; questa volta ci sono due puppets tenuti a bada da un immenso ed elegantissimo lettering. Vediamocelo!

Avviciniamoci.

Gojo
Warios
Trek

______________________________________________

Ed eccoci infine all’ultima parte della murata. Anche qui tre pezzi; siamo quasi alla fine di questa era e come in tutte le favole che finiscono bene, appare anche l’uomo.

E anche in questo caso facciamo la conoscenza ravvicinata di questi pezzi.

Poim
Rie
Hero

_________________________________________

Visto che in occasione della realizzazione di questa murata eravamo presenti anche noi, ora passiamo alcuni scatti degli artisti al lavoro, almeno di quelli che erano ancora all’opera dopo il nostro arrivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.