Per luoghi misteriosi /123

Articoli precedenti interessanti il sito visitato: 46, 51, 60, 68, 116

Eccoci di nuovo nell’abbandonato deposito alimentare, dove se ti metti a cercare bene, puoi trovare il pacco di cacao in polvere ormai scaduto, o il cartone di Tavernello ancora intatto, o addirittura un pacchetto da tre di omogenizzati Plasmon.

Noi ovviamente non cerchiamo derrate alimentari d’altri tempi; qui troviamo, ogni volta che ci torniamo, nuovi pezzi coloratissimi, tutta roba di prima qualità.

Questa volta entriamo dall’ingresso principale, quello dove passava tutti i giorni il presidente insieme all’Amministratore Delegato della grossa catena di supermercati che qui aveva la logistica di tutte le attività che gravitavano sulla Città Eterna.

E nell’androne, dove una ampia scala a chiocciola conduceva agli uffici amministrativi, troviamo il primo dei nuovi pezzi oggetto del report odierno.

Muge
il pezzo visto dalla scala

Visto che ci troviamo sulla scala, saliamo al piano superiore e nella prima stanza a destra troviamo un nuovo pezzo.

Urban

Qui di nuovo non c’è altro.

______________________________________________________

Scendiamo ed entriamo in uno dei tre capannoni che compongono il complesso.

Ai lati c’è roba già vista; tutto perfettamente conservato. Laggiù, sulla parete di fronte, c’è qualcosa di mai visto, avviciniamoci.

ecco, spediti verso quei due pezzi; sono nuovi!

E sualla destra, altri due pezzi!

___________________________________________

Ora ci spostiamo verso i corridoi che conducono alle zone di carico e scarico delle merci. Ci sono grandi saracinesche che si aprivano per accedere ai piani caricatori. Ma, strada facendo, prima incontriamo un pezzo e un verso!

Rogh di Orgh e una rima di Er Pinto

Ed eccoci alle saracinesche; oggi ci sono due pezzi, chissà domani!

Nina
Orgh

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.