Per luoghi misteriosi /129

Articoli precedenti interessanti il sito visitato: 46, 51, 60, 68, 116, 123

Ed eccoci al report dell’ultimo ingresso effettuato in questo immenso sito abbandonato nel corso del 2020, dove ancora a distanza di oltre 10 anni si trovano cospicue tracce di ciò che vi veniva lavorato, immagazzinato e smistato: derrate alimentari.

Ora nel più completo abbandono da parte della proprietà, probabilmente una banca cui è rimasto il cerino acceso in mano, questo luogo è assurto a miglior vita; viene regolarmente visitato dai writers, a pieno titolo artisti ipercontemporanei, che vi realizzano i loro pezzi lasciando poi colore e calore lì dove regnano incontrastati guano di piccioni e rifiuti di ogni genere.

Ci giunse notizia, intorno alla fine del passato mese di novembre, che vi erano stati realizzati nuovi pezzi; poi, tra zone gialle, rosse e arancione, riuscimmo a ritagliarci il tempo per farvi un’escursione, l’ultima dell’anno, ovviamente per quanto riguarda questo luogo.

Proprio all’ingresso dell’area di produzione, dove c’è una lunga fila di locali dotati di saracinesche, probabilmente dei garages, troviamo il primo pezzo.

Muge

_______________________________________

Dopo questa premessa, effettuiamo una rapida ricognizione nei tre sconfinati ambienti che costituiscono questo ex deposito alimentare; nulla di nuovo rispetto alla precedente visita. Non ci resta che salire alla zona uffici. Torniamo all’esterno, andiamo all’ingresso principale, saliamo quella scala semicircolare dove sta un altro pezzo di Muge già visto. Andiamo a destra o a sinistra? Vabbè, proviamo di qua! Ottima scelta, la prima stanza che troviamo è quella giusta; qui c’è una vera e propria murata, tre pezzi con un unico filo conduttore: il rosso. Ecco i pezzi.

Stone
Crez
Necos

_________________________________________________

E per il 2020, da questo sito abbandonato è proprio tutto; nel corso dell’anno lo abbiamo visitato con regolarità e ne abbiamo effettuato un report totalmente esaustivo. Ce ne andiamo soddisfatti; non prima di aver dato un’occhiata veloce a quel writer molesto!

Stone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.