Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /616

Prima di passare al murale al giorno odierno, è doveroso fare un piccolo riferimento all’articolo da noi pubblicato ieri e avente per argomento un grande pezzo realizzato da JBRock a sostegno di Geco, coinvolto in una vergognosa purga di regime!

Già al momento della pubblicazione del nostro articolo il pezzo era stato rimosso da mano ignota; addirittura è stato divelto il sostegno su cui era attaccato, la struttura metallica utilizzata per le affissioni pubbliche e di proprietà del Comune di Roma con tanto di scritta S.P.Q.R.. sono rimasti solo i pali infissi nel marciapiede. Ecco cosa resta di ciò che avete visto ieri.

che desolazione

Il tutto dovrebbe essere avvenuto nottetempo e, come sappiamo, in questo periodo di pandemia, vige il coprifuoco nelle ore notturne, dalle 22 alle 5. Possibile che in una zona così centrale nessuno si sia accorto di nulla? Probabilmente nessuno controlla e i divieti sono solo per la gente del bene!

_____________________________________________

Premesso tutto quanto sopra veniamo al murale al giorno di oggi. L’autore del pezzo, potremmo dire, è stato più fortunato di JBRock, ma solo per il fatto che di pezzi ne aveva esposti due. Uno è sparito anch’esso nottetempo, il secondo, probabilmente perché esposto a ridosso del Senato, e quindi supercontrollato, ha resistito fino al nostro arrivo. E ora noi passiamo a presentarlo ai frequentatori del progetto “FotografiaErrante“.

Ah, dimenticavamo, l’autore del pezzo di oggi è Ex Voto e, guarda caso, il suo pezzo è una madonnella, quella giusta, ma proprio giusta, per il momento politico venuto a determinarsi in questi giorni.

IL pezzo di Ex Voto, una stampa digitale, è una rivisitazione di un’opera di Carlo Crivelli, la Madonna Lenti, il cui originale è conservato al Metropolitan Museum di New York. Carlo Crivelli fu un vero e proprio madonnaro vissuto nel “quattrocento” quando il fervore artistico in Italia era alle stelle. Nelle sue opere possiamo vedere tutti gli stili del momento (dal tardo gotico all’incipiente Rinascimento) e i segnali di tutto ciò che sarebbe venuto nei secoli successivi, la prospettiva del seicento e l’espressionismo del primo novecento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.