Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /536

Ed eccoci alla continuazione del viaggio attraverso i meandri del Forte Prenestino. Dopo aver visitato la prima metà delle celle sotterranee una volta destinate a custodire chissà quali armamenti, ora è la volta di visitare le rimanenti. Ieri, appena entrati dal ponte levatoio, abbiamo inforcato una ripida scala che ci ha condotto direttamente nei sotterranei […]

Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /534

Ricordate l’abbuffata del 2016, quando dedicammo al Forte Prenestino una decina di articoli sulla street art colà custodita? Ci infilammo in tutti i cunicoli di quello spettacolare labirinto e portammo a galla fantastici pezzi realizzativi nel corso degli anni dalla sua occupazione fino all’ultimo Crack che vi si era tenuto. Poi l’oblio; ci siamo diretti […]

Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /532

Tre anni fa, Murale al Giorno 345 del 18 novembre 2016, andammo a Monterotondo per fare la cronaca in diretta dell’evento che si tiene ogni anno per mantenere viva la memoria di Tromh, writer d’eccellenza prematuramente scomparso nell’agosto del 2011.Ci siano tornati, in un angusto sottopassaggio della linea ferroviaria, per fare la cronaca, differita questa […]

Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /530

Sempre Rione Esquilino; attraversiamo il tunnel Turbigo; raggiungiamo via Giolitti e come impegniamo via Cappellini, sulla sinistra troviamo due splendidi pezzi. Si tratta di opere di street artist a noi sconosciuti, o comunque che non siamo riusciti a inquadrare. Alcune tag presenti non ci aiutano nemmeno; “Stink”, “Fish”, “Nok” sono termini a noi sconosciuti. Non […]

Un murale al giorno (toglie la malinconia di torno) /529

Era un po’ di tempo che non trovavamo un pezzo di JBRock; ieri siamo incappati casualmente sulla sua traiettoria e abbiamo approfittato per fermarci a guardarcelo con la solita ammirazione che concediamo ai suoi poster, che apprezziamo particolarmente. La location è micidiale; siamo in uno dei punti più incasinati del traffico romano; il sottovia “Turbigo”, […]